Contenuto principale

Messaggio di avviso



Regolamento concernente le modalità per l'ammissione dei medici alle scuole di specializzazione in medicina, ai sensi dell'art. 36 comma 1 del DLvo 17.08.1999 n.368

Vai al Regolamento ›

Si chiamerà Dottoremaeveroche e avrà l'obiettivo di smascherare le 'bufale' che riguardano la medicina e la salute. È il nuovo sito della Fnomceo, la Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, che sarà presentato ufficialmente domani, 23 settembre, a Mestre nel Convegno scientifico che aprirà la due giorni di  “Venezia in Salute”, la manifestazione che, nata da un’idea del vicepresidente della FNOMCeO Maurizio Scassola, è giunta ormai alla sua quinta edizione.

Il 3, il 32, il 117, il 118, il 119: sarebbero questi, secondo il Presidente della Commissione Albo Odontoiatri della Fnomceo, Giuseppe Renzo, gli articoli della Costituzione violati dalla Legge annuale per il mercato e la concorrenza, pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 14 agosto scorso.

Uno “Sportello del disagio lavorativo”, un luogo virtuale, ma anche uno spazio fisico istituito presso ogni Ordine, dove medici e odontoiatri possano denunciare eventi e situazioni che non li lasciano lavorare in condizioni di sicurezza. Ad ascoltarli, a rispondere, e a monitorare le situazioni a rischio, un Gruppo di Lavoro istituito ad hoc all’interno della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (FNOMCeO). È questa la proposta che il Presidente della FNOMCeO, Roberta Chersevani, all’indomani dell’ennesimo episodio di violenza ai danni di un medico, ha intenzione di portare a Giardini Naxos (Messina), il prossimo 29 settembre, all’attenzione di tutti i 106 presidenti d’Ordine d’Italia riuniti nel Consiglio Nazionale.

Un camice bianco indossato da due medici, un uomo e una donna: ma, quando li si guarda in volto, le rughe, i sorrisi stanchi, i capelli ingrigiti ricordano più una coppia di nonni pronti per accompagnare i nipotini ai giardinetti che due professionisti in piena attività.

La Fondazione BRF Onlus - Istituto per la ricerca scientifica in psichiatria e neuroscienze, sta promuovendo, in collaborazione con la Famiglia Gatto, un Bando Borsa di Studio "Antonio Gatto" per giovani ricercatori italiani. Il bando sarà attivo fino al 16 ottobre e garantisce al vincitore un assegno di ricerca di € 10.000 complessivi per una ricerca della durata di un anno.