ENPAM Accesso alla previdenza complementare gratis per medici e dentisti under 35

Grazie ad un contributo messo a disposizione dall´Ente, i giovani camici bianchi potranno aprire una posizione presso FondoSanità senza pagare costi d´ingresso.

Il numero dei professionisti potenzialmente interessati supera le 47mila unità. L’obiettivo è quello di sensibilizzare i giovani sulla necessità di garantirsi una rendita aggiuntiva.

La Fondazione Enpam permetterà ai giovani medici e agli odontoiatri di iscriversi gratuitamente alla previdenza complementare. Grazie a un contributo messo a disposizione dall´Ente di previdenza, i camici bianchi di età inferiore a 35 anni potranno aprire una posizione presso FondoSanità, fondo pensione complementare del settore, senza pagare costi di ingresso. L´iscrizione consente ai giovani medici e dentisti di cominciare a costruirsi una pensione di secondo pilastro, di beneficiare da subito di deduzioni fiscali e di maturare anzianità contributiva utile a diminuire la tassazione al momento del pensionamento.
 Il numero dei giovani professionisti potenzialmente interessati supera le 47mila unità. L’obiettivo è quello di sensibilizzare i giovani sulla necessità di garantirsi una rendita aggiuntiva oltre a quella derivante dalla pensione di primo pilastro.
 
 "L´unica cosa che un giovane neolaureato può fare per essere tempestivo e lungimirante sulla previdenza, nel momento in cui si affaccia alla professione, è iscriversi a FondoSanità - ha detto Alberto Oliveti, presidente della Fondazione Enpam -. Infatti i vantaggi della previdenza complementare dipendono anche da quanto precoci si è stati nell’iscriversi. Basti pensare al trattamento fiscale in uscita che è più favorevole per chi ha una anzianità di iscrizione maggiore".
 "Ho sempre definito l´istituzione di FondoSanità l´iniziativa più importante che abbiamo realizzato nel mandato 2005-2010 - ha concluso Oliveti -. Consideriamo l´aver costituito direttamente il secondo pilastro per i medici e i dentisti, unica e sola iniziativa tra gli enti privatizzati dei liberi professionisti, una risposta tempestiva e attenta alla comprensione delle dinamiche previdenziali".